Elezioni: Agcom, richiami a cinque emittenti

A meno di 40 giorni dal voto dall’Autorità garante richiami a cinque testate. Richiesto il riequilibrio entro il 28 gennaio. Disparità nell’informazione politica e violazione della par condicio, a danno quasi esclusivo del Pd e del centrosinistra. È quanto emerge dal richiamo per violazione della par condicio che l’AgCom, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ha fatto …

Zanda: vitalizi non saranno insabbiati

“Non c’è alcuna intenzione di insabbiare il testo sui vitalizi”, afferma il presidente del gruppo Pd al Senato Luigi Zanda, mette in chiaro la linea dei dem rispetto al ddl sui vitalizi, approvato alla Camera e ora all’esame del Senato dopo i malumori espressi da alcuni esponenti Pd come l’ex …

Vitalizi: giusto il NO a procedura d’urgenza

La settimana scorsa, alla Camera dei Deputati, è stato approvato la Proposta di Legge presentata da Matteo Richetti, in materia di abolizione (o meglio ricalcolo) dei vitalizi degli ex parlamentari. Come ben sapete, ora la palla è passato al Senato, dove il M5S aveva chiesto la procedura d’urgenza.

Si voti nel 2018

Vi spiego, perchè secondo me è meglio votare alla scadenza naturale della legislatura e lo farò non con un articolo molto complesso ma elencando i motivi a sostegno della mia tesi: votare a settembre/ottobre è  un “suicidio elettorale” per il PD; con il voto a settembre, le presentazione delle liste …

Il M5S alle amministrative, ha poche (meglio dire zero) chances

Il responsabile enti locali del Pd: “Il partito di Grillo ha possibilità dove noi facciamo disastri” Dopo il risultato del referendum di dicembre, il morale non era certo buono, anzi. Ma ora la situazione per il Pd sembra essere molto cambiata e dalla demoralizzazione post referendaria si è passati a …

La grande coalizione? L’alternativa al M5S si chiama PD

È dai tempi del Connubio – l’intesa parlamentare fra la Destra di Cavour e la Sinistra di Urbano Rattazzi, siglata nel febbraio del 1852 contro il parere del presidente del Consiglio in carica, Massimo d’Azeglio – che gli accordi fra forze che non dovrebbero accordarsi è una costante della politica …

Esponenti M5S si fingono giornalisti

Polemica dopo il ‘servizio’ sul modello delle ‘Iene’ di alcuni esponenti M5s che, telecamere alla mano, chiedono al direttore del Tg1 Mario Orfeo di rispondere del trattamento della notizia della vicenda della querela di Marika Cassimatis nei confronti di Beppe Grillo e Alessandro Di Battista rispetto al ‘caso Consip’.

Se si votasse oggi…

Se si votasse oggi con la legge elettorale uscita dalla sentenza della Corte Costituzionale, nessun partito avrebbe la maggioranza. E’ quanto emerge da una proiezione di Demopolis effettuata su un sondaggio dello stesso istituto. Secondo il sondaggio l’affluenza alle urne sarebbe del 66% e il partito più votato risulterebbe il …